venerdì 2 gennaio 2009

innovazioni finalmente?

La Toyota sta sviluppando un'auto alimentata esclusivamente ad energia solare come arma per rispondere alla crisi. Lo rivela il giornale finanziario giapponese Nikkei, precisando però che ci vorranno anni prima che il veicolo possa sbarcare sul mercato.

Si tratterebbe di un'auto elettrica con le batterie che si ricaricano grazie a pannelli solari posti sugli edifici. In una seconda fase la società punterebbe a sviluppare pannelli da disporre direttamente sull'auto. In dicembre la casa automobilistica giapponese ha annunciato la sua prima perdita operativa in 70 anni di storia, per il crollo delle vendite soprattutto sul mercato americano. La società, già attiva nelle tecnologie verdi, utilizza pannelli solari anche nel suo impianto di Tsutsumi dove produce la Lexus e la Camry. I pannelli solari installati coprono una superficie pari a 60 campi da tennis e producono energia, secondo la Toyota, sufficiente a coprire il fabbisogno di 500 abitazioni.

6 commenti:

XPX ha detto...

Era ora: basta petrolio ...

Raffaella ha detto...

Potremmo fare a meno del petrolio già da tanto tempo! Esistono le macchine a idrogeno, quelle elettriche, ora anche queste! Cosa cavolo stiamo aspettando!?
Mah... buon anno, fratello!

fratello vento ha detto...

infatti cari xpx e raffaella! il petrolio nn dovrebbe essere indispensabile...purtroppo la ricerca scientifica nella ricerca di fonti di energia è finanziata dalle stesse società petrolifere....figuratevi...

fratello vento ha detto...

grazie stella per il premio ricevuto!! sei troppo gentile!!

lellofieramosca ha detto...

L'energia alternativa la si conosce da più di cinquant'anni.
Le soluzioni per rimpiazzare il petrolio,sono in cantiere da almeno un decennio,perchè ora si stanno risolvendo?
Per l'ambiente oppure perchè i produttori di petrolio vedono ormai prossimo il loro calare?

Calliope ha detto...

Finito il business del petrolio a tutto campo spero che però non inizi il business dell'energia alternativa..l'inganno lo troveranno di sicuro..

ciao fratellino ecologico e solare, un abbraccio