mercoledì 17 settembre 2008

Stimmate di San francesco


oggi la Chiesa ricorda le Stimmate di San Francesco, non so quanta gente oggi creda che un uomo mortale possa portare i segni della passione di cristo sul suo corpo però ho la certezza che grazie a Francesco di Assisi migliaia di uomini al mondo hanno trovato serenità e ridono dei falsi dei che la televisione ci presenta quotidianamente...posto una poesia attribuita a Francesco: ALTO E GLORIOSO DIO

Alto e glorioso Dio,
illumina il core mio.
Dammi fede retta, speranza certa,
carità perfetta.

Dammi umiltà profonda,
dammi senno e cognoscimento
che io possa sempre servire
con gioia i tuoi comandamenti.

Rapisca, ti prego, Signore,
l'ardente e dolce forza del tuo amore
la mente mia da tutte le cose
perchè io muoia per amor tuo,
come tu moristi per amor
dell'amor mio.

2 commenti:

rosy ha detto...

S. Francesco è un santo che piace a tutti, la sua umiltà arriva ad ogni cuore e conoscerlo fa bene all'anima...la chiesetta dove vado io ci sono dei frati speciali! Ho imparato ad amare S. Francesco tramite le loro parole. Ogni lunedi d'inverno dopo la messa cìè l'incontro francescano e si parla di Francesco, non sempre sono presente, ma quando lo sono torno a casa con l'animo più sereno.

Ho risposto al tuo commento su soloimmagini. Buona giornata e grazie per questo tuo angolo...che tanta pace da a chi si sofferma.

fratello vento ha detto...

Cara rosy se non fosse stato per San francesco... io sarei un uomo distrutto!! è proprio il mio santo protettore..anche perchè il mio vero nome è francesco!